Archives for the month of: April, 2015

I giovani sono i leader del XXI secolo. Per questo motivo è importante avere una comprensione della storia e delle cose nella loro essenza. Una visione profonda della storia è è fondamentale: non basterà lo studio superficiale. DAISAKU IKEDA.

Advertisements

Il 16 Marzo era “il giorno di maestro e discepolo”, una festa per noi buddisti. Da mesi, come divisione Giovani, stavamo organizzando una grossa riunione, che ci ha fatto incontrare molte  volte tutti insieme, per pregare, organizzare, ecc. Tutti ci siamo messi obiettivi. Io che la mia visita andasse bene e che andasse bene il pezzo dell’esame di latino, in tutto sono sei parti, che stavo preparando. Probabilmente l’esame più tosto del mio corso, dove la media è passarlo con 18 e essere segati cento volte. Oltretutto ho dei blocchi giganti sull’universita… certo non credo in me. Ho fatto un mese infernale tra problemi sentimentali, dieci ore e più di studio al giorno e attività buddiste a ritmi serrati sia nei gruppi che per la riunione. Martedi scorso faccio la visita. Il mio oncologo mi bacia sulla guancia quando constata che non sono cresciuti altri fibroadenomi, quelli che avevo sono rimasti fermi … anzi no … sono RIMPICCIOLITI! Assurdo visto che 21 anni ero stata operata già due volte e ogni 5 mesi ero alla visita. Già avevo ottenuto che quelli che avevo su fermassero, un anno fa … ma io avevo determinato di guarire del tutto e loro stanno persino regredendo considerevolmente!!! 😀 Ieri ho dato l’esame. Ho preso il voto più alto dei 48 prima di me, 27. La media del giorno era voto 20 e bocciature a sfare. Il professore che mesi fa ad un laboratorio mi aveva detto che non mi laureerò mai, giudicandomi male perché sono fuoricorso (non sapendo perché ovviamente), mi ha fatto i complimenti e mi ha detto che si era sbagliato, perché io so il latino!!! Un mese fa avevo dedicato i miei ultimi Tre esami a miei maestri e a kosen rufu. Avrei mollato se non avessi promesso a sensei che avrei dato l’esame … il mio maestro giapponese, anziano, che logicamente non conosco di persona, ma è il principale artefice del mio cambiamento, del mio miglioramento. Senza questo buddismo sarei ancora quella persona sofferente di quattro anni fa. Senza speranza. GRAZIE MAESTRI. GRAZIE AL PRIMO, MAKIGUCHI, CHE HA DATO LA VITA ED È MORTO IN PRIGIONE PER PROTEGGERLO, GRAZIE A TODA, CHE HA SEGUITO IL MAESTRO IN GALERA E DOPO LA FINE DELLA 2 GUERRA MONDIALE HA RICOSTRUITO TUTTO DA ZERO. GRAZIE IKEDA, CHE OGGI CI ILLUMINA E CI SPIEGA LA VITA, A 86 ANNI … DOVEVA VIVERNE 50 IN MENO PERCHÉ ERA UN GIOVANE MALATO PRIMA DI CONOSCERE LA FEDE. GRAZIE A NICHIREN, CHE HA SCOPERTO CHE IL SUTRA DEL LOTO È IL PIÙ VALIDO, NEL GIAPPONE MEDIEVALE, E HA AFFRONTATO PERSECUZIONI CON SPADE E BASTONI, L’ESILIO, LA CONDANNA A MORTE. GRAZIE.

image

“Myo significa perfettamente dotato. […] Nell’espressione “perfettamente dotato”, “dotato” si riferisce al mutuo possesso dei Dieci mondi, mentre “perfetto” significa che, dal momento che c’è il mutuo possesso dei Dieci mondi, allora ciascuno dei mondi contiene tutti gli altri mondi, il che indica che è “perfetto”.

Dal Gosho “L’apertura degli occhi” (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 224)