Stasera ci sarà una riunione. Me stessa e le mie compagne di fede. Ci vediamo in un centro sociale, nella mia citta non c’è il kaikan. Sudo. Ho il batticuore. Si farà daimoku. Saremo un bel po’, perché è una riunione di hombu. Ho paura di tutte quelle persone, è umido e fa caldo. Mi pesa raccontare la mia vita, mentre prima mi veniva così facile. Però mi sforzo. Mi sforzerò anche di stare là, per tutte è una festa, per me, ogni volta, un casino. Fa brutto, potrebbe piovere, ma io metterò comunque i sandali.

Fa brutto.

Advertisements