Oggi siamo andati a fare un giro in una cittadina vicina alla mia.
A un certo punto: DILUVIO!!!
Così siamo tornati indietro.

Non prima di esserci divorati una crêpe con una specie di Nutella fatta in casa, cioccolata al latte, cioccolato bianco, fragoline, panna… in cioccolateria 🙂

Abbiamo fatto un passo in libreria. Principe Consorte ha preso un libro che parla di un sopravvissuto agli zombie, di cui ha già il primo e il secondo volume. IL primo volume si chiama DIARIO DI UN SOPRAVVISUTO AGLI ZOMBIE. È di un certo J.L.L Bourne.

Immagine

Non vedo l’ora di leggerlo 🙂 Ho già letto anche gli altri due e mi sono piaciuti abbastanza, specialmente il secondo. A parte il finale di quest’ultimo che non mi ha soddisfatto più di tanto. Per tutto il libro c’è uno sforzo continuo di richiamarsi alla realtà e poi, alla fine, scade in quel modo assurdo nella fantasia più pura!!! INCOMPRENSIBILE!

Poi, Consorte ha legato un libro anche a me. LESSICO FAMILIARE DI NATALIA GINZBURG.

ginzburg

L’ho sempre voluto leggere, ma alla fine non l’ho mai fatto. Senza un vero motivo. Mi capita spesso di essere incuriosita da un libro, ma poi non lo prendo.

Arriva un giorno che mi sento pronta e, finalmente, quel libro è mio. Ho fatto questo anche con LA CASA DEGLI SPIRITI di ISABEL ALLENDE.  Un libro che mi è rimasto nel cuore. Anzi, devo dire che è diventato il mio libro del cuore. Appena finito di leggerlo, ne ho regalato una copia a mia madre. So già che non le piacerà. Ma credo che, leggendolo, capirà qualcosa di me che non è mai riuscita a comprendere.

Vedremo.

Intanto, appena finito l’ultimo libro della Lackberg, inizierò questo della Ginzburg. Speriamo bene 🙂

Se avete dei pareri in merito, sappiate che i vostri commenti sono i benvenuti 🙂 Come sempre.

Advertisements