GRAZIE. NON SCUSA :)

Oggi ho imparato una cosa fondamentale: dire “grazie” invece che “scusa”.
Stasera, come molte sere,sono andata a prendere il mio principe consorte a lavoro. Era mezzanotte.
Mentre aspettavo che finisse le ultimissime cose, mi ha raggiunta questa idea meravigliosa.

Ho un passato molto, molto lungo da persona insicura, per cui ho questa maledetta tendenza a chiedere SEMPRESEMPRESEMPRE scusa.

Non chiedo scusa solo quando sbaglio, quando offendo qualcuno, insomma nel classici casi in cui chiederlo sarebbe doveroso. No!

Io sono la classica persona che chiede scusa anche quando pesta una cacca.
E potrei citarvi altre situazioni ugualmente assurde.

Adesso faccio persino fatica a dirvi degli esempi. Vi giuro, ci sto pensando e mi rendo conto dell’idiozia che compio quando mi comporto così.

Io chiedo scusa perché mi sento in colpa persino di respirare, fino a qualche tempo fa pensavo che la mia vita fosse qualcosa che non mi meritavo. Eh beh, allora certo, cos’altro fare di meglio che chiedere scusa perché vivo?!

Veramente, non mi capacito. A farmi prendere consapevolezza di questo c’è voluta la solita Jessi che, ogni volta che uso questa parola in modo improprio, me lo fa notare. Lei sa qual è la mia tendenza vitale: credermi uno schifo, indi per cui, avere sensi di colpa per ogni minima cosa.

Oggi mi è venuta a prendere per andare a una specie di riunione buddista a casa di un’amica. Appena salita in macchina le dico:”Scusa, mi dispiace che sei venuta a prendermi”. Lei ovviamente mi ha fatto notare che avevo chiesto scusa, mentre lei stessa si era offerta di venire. E mi fa: “Ma perché invece non mi dici GRAZIE di essere venuta?”.
Lì per lì non avevo colto minimamente.

Poi, stasera, ho avuto l’illuminazione: ogni volta che mi viene da chiedere scusa, da “solita insicura coi sensi di colpa inutili” quale sono, devo cercare e sforzarmi di trovare un motivo per ringraziare.

QUESTA SARÀ LA MIA NUOVA MINI-MISSIONE DELLA SETTIMANA!
Magari funziona 😉

Advertisements